Go to content
Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2010

Storia e mission

Da dove veniamo

Nel 1991 nasce Dialogo sui Farmaci come notiziario di informaione del Servizio Farmaceutico dell'ULSS 20 di Verona con distribuzione gratuita in copie fotostatiche fino al 1995.
Nel 1998 riprende la pubblicazione della rivista con l'attuale formato e inizia la produzione dell’Elenco dei Farmaci.
Dal 1999 la distribuzione inizia ad essere organizzata tramite abbonamento.
Dal 2000 è attivo questo sito: www.dialogosuifarmaci.it
Nel 2001 si costituisce Dialogo sui Farmaci Srl come società editoriale per la gestione delle attività legate al bollettino, di proprietà dell'ASL 20 di Verona e dell'Azienda Ospedaliera di Verona.
Nel 2004 esce la prima edizione del Prontuario Commentato.
Nel 2008 Dialogo sui Farmaci Srl ottiene la Certificazione UNI EN ISO 9001:2000 per la Progettazione e realizzazione di prodotti o servizi editoriali e formativi in ambito sanitario.

Le nostre attività formative hanno il fine di:

  • Stimolare una visione critica e scientifica della medicina
  • Sostenere un uso sensato della medicina basata sulle prove di efficacia
  • Promuovere una politica sanitaria di rete
  • Diffondere esperienze concrete di medicina di base
  • Segnalare tempestivamente le novità farmacologiche in commercio
  • Promuovere l'uso razionale dei farmaci

Le informazioni diffuse da questo sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e medico.

Mission

Scopo di Dialogo sui Farmaci S.r.l. è contribuire al miglioramento del servizio sanitario nazionale e, più specificamente, all’appropriatezza della prescrizione farmaceutica. Per raggiungere tale scopo Dialogo sui Farmaci S.r.l. opera interventi nell’ambito dell’informazione, della formazione e della ricerca con modalità indipendenti da interessi che non siano quelli strettamente riconducibili ai pazienti.

Leggi il documento A1 01 Mission e polita per  l'indipendenza e la qualità di Dialogo sui Farmaci srl.

Indipendenza

Tale compito è possibile solo in una situazione di completa indipendenza economica e culturale rispetto alle ditte di produzione di farmaci e dei prodotti sanitari in genere, di conseguenza, la rivista:

  • non accetta finanziamenti diretti o indiretti da parte delle ditte produttrici di farmaci;
  • non accetta forme di pubblicità;
  • richiede a chi collabora alla produzione della stessa un’autodichiarazione che illustri gli eventuali rapporti in atto nei confronti delle ditte produttrici di farmaci;
  • pubblica annualmente il proprio bilancio economico redatto in modo da consentire ai propri lettori di individuare con chiarezza le fonti di finanziamento.

La rivista si propone di raggiungere un livello sempre più avanzato di indipendenza puntando ad una completa autonomia economica, anche rispetto ai finanziamenti pubblici, contando progressivamente sul supporto economico e sulle valutazioni critiche dei propri lettori. La necessità che un’informazione indipendente debba godere di una completa libertà di giudizio rispetto agli interessi delle ditte produttrici di farmaci è un requisiti necessario e di base.
Più amplio è il concetto che una completa indipendenza è tale solo se si riesce ad essere indipendenti anche da pressioni del Servizio Sanitario Nazionale verso il contenimento della spesa farmaceutica (qualora questa non sia sostenuta da un razionale uso dei farmaci nell'interesse dei pazienti).
Il peso della prescrizione farmaceutica è un problema reale per tutti coloro che difendono il modello di Servizio Sanitario Nazionale. Va, però, tenuto ben presente il rischio che questa preoccupazione entri in conflitto con le esigenze di cura dei pazienti. Per tutto questo ci poniamo l'obiettivo raggiungere un equilibrio economico che ci permetta di non dipendere da contributi economici regionali e nazionali.

Leggi il documento B1 05 Autodichiarazione per la valutazione del conflitto di interessi per il Direttivo, il Comitato di Redazione, lo Staff e i collaboratori di Dialogo sui Farmaci Srl

Qualita’

Gli obiettivi ambiziosi che hanno fatto nascere Dialogo sui Farmaci Srl sono particolarmente difficili da raggiungere all’interno di un contesto culturale e politico che ha sempre sottovalutato l’importanza di una informazione indipendente. Parte sostanziale dell’attività è stata sostenuta da lavoro volontario il che garantisce la possibilità di contenere le spese di produzione ed un positivo apporto continuo di energie intellettuali ma anche elementi di discontinuità nella produzione. L’insieme di queste condizioni ha generato il rischio che si realizzasse un prodotto di bassa qualità. Ne consegue quindi la necessità di disporre di un solido sistema organizzativo che superi i limiti sopradescritti, garantisca agli utenti finali ( e cioè ai medici che seguono le nostre pubblicazioni e le nostre iniziative) una buona qualità dei prodotti elaborati e migliori continuativamente la propria efficacia. Nell’ambito di tale sistema sono definiti e riesaminati annualmente gli obiettivi per la qualità dei processi di realizzazione dei servizi, di gestione delle risorse, di direzione, di analisi, misurazione e miglioramento.

 

MONITORAGGIO CARDIOVASCOLARE INTENSIVO DOPO LA PRIMA DOSE DI FINGOLIMOD

24 Gennaio 2012

In seguito a segnalazioni di problemi cardiaci nei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante-remittente che assumono fingolimod (Gilenya®), l'EMA raccomanda di aumentare il livello di monitoraggio cardiovascolare (ECG, pressione arteriosa, frequenza cardiaca) subito dopo la somministrazione della prima dose del farmaco (capsula da 0,5 mg).
scarica il comunicato EMA

 

Lista di trasparenza

16 Gennaio 2012

E' disponibile l'aggiornamento del 16 gennaio 2012 della Lista di trasparenza con i prezzi di vendita al pubblico e la loro differenza con i prezzi di riferimento. Dei 4.567 farmaci generici compresi nella lista il 48% ha un prezzo al pubblico superiore a quello di riferimento, la differenza è a carico del paziente.

vai alla sezione

RITIRO DAL MERCATO DI NOPRON SCIROPPO PEDIATRICO

02 Gennaio 2012

Da oggi 2 gennaio 2012, sarà ritirato dal commercio il Nopron sciroppo pediatrico (15 mg/5 ml 150 ml) a causa della sospensione delle autorizzazioni alla produzione, da parte dell’Agenzia regolatoria francese, nei confronti delle aziende e officine produttrici (Laboratoires Genopharm e Alkopharm Blois), per gravi deviazioni dalle Norme di Buona Fabbricazione.
scarica il Comunicato AIFA

ORDINANZA IN MATERIA DI PROTESI MAMMARIE

31 Dicembre 2011

Il Ministero della Salute impone alle strutture ospedaliere e ambulatoriali pubbliche e private accreditate o autorizzate di redigere, entro il 15 gennaio 2012, un elenco nominativo di tutti i casi relativi ad impianti mammari con gel di silicone prodotti dalla ditta Poly Implant Prothese, effettuati dal 1 gennaio 2001 al 31 dicembre 2011.
Ordinanza 29 dicembre 2011 in G.U. n. 304 del 31.12.2011

Aliskiren: Dear Doctor Letter

29 Dicembre 2011

Per un aumentato rischio di eventi cardiovascolari o a carico renale, aliskiren non deve essere utilizzato con ACE-inibitori o bloccanti del recettore dell'angiotensina in pazienti diabetici.
scarica la DDL
visita l'archivio delle DDL